Info

IMGP1511

Chi sono

Mi chiamo Giovanni Spitale, anche se tutti mi chiamano solo Spit (che poi non mi dispiace, come soprannome).

Sono nato il 3 dicembre del 1987.

Sono dottore in filosofia ed in scienze filosofiche. Mi occupo soprattutto di filosofia morale, etica applicata e bioetica (anche se non disdegno altri ambiti); coltivo la speranza di poter spendere le mie conoscenze e le mie capacità in questi settori per riuscire a lasciare il mondo un po’ meglio di come l’ho trovato.

Mi piace raccontare storie, perché solo dalle storie che ci colpiscono, che ci fanno emozionare, possono nascere idee, visioni,  piani per cambiare il mondo. Mi piace raccontare con le parole e con le immagini, e questo sito internet serve esattamente a questo.

Ho anche altre passioni:

  • Gatti: le creature più belle ed aggraziate del mondo.
  • Etica del dono: dal 2009 sono in attesa di trapianto di midollo osseo per via di una malattia abbastanza sgradevole; di conseguenza cerco di rompere le scatole a più persone possibile per convincerle che possono salvare la vita ad altre persone. In merito, c’è questo sito. Anche quest’altro ogni tanto parla di cose che combino.
  • Storytelling e comunicazione: un lavoro ed una passione.
  • Montagna, avventura, arrampicata (sportiva, boulder, alpinismo): un buon modo per avere un buon vuoto nella testa, per stare bene, per vivere l’ambiente, per conoscersi in maniera abbastanza profonda. Sono socio fondatore e presidente di un’associazione sportiva di climber.

Licenza

Tutte le fotografie ed i testi presenti su questo sito web, salvo dove diversamente specificato, sono rilasciati con licenza creative commons attribuzione – non commerciale – condividi allo stesso modo. Vuol dire che, entro certi limiti, e rispettando certe condizioni, non ti devi vergognare e non stai rubando nulla, se scarichi le mie foto. Lo stesso discorso vale per i testi : rispettando determinate condizioni si possono liberamente scaricare, leggere, riscrivere, citare, condividere. Leggi il testo della licenza per capire cosa si può fare e cosa no!

Storytelling

Storytelling, l’arte di raccontare storie.

Raccontare storie è, in senso generale, comunicare qualcosa a qualcuno. Possiamo farlo per le ragioni più disparate: per convincere qualcuno dell’opportunità di fare una certa cosa, per vendere un prodotto, per mettere a nanna un figlio. Dobbiamo necessariamente metterci passione, ma senza dimenticarci che ogni arte ha i suoi canoni, le sue logiche e le sue tecniche.

Ho iniziato ad occuparmi di raccontare storie nel 2009, collaborando con ADMO, Associazione Donatori Midollo Osseo, quando una grave malattia mi ha reso evidente la necessità di convincere le persone di quanto sia importante scegliere di regalare agli altri qualcosa di sé.

Nel 2010, assieme a Pietro dal Prà, ho dato il via ad un progetto di sensibilizzazione fortemente targettizzato, Climb For Life, che ha cambiato (almeno un po’) il mondo dell’alpinismo.

In questo contesto, ho curato, promosso, partecipato o coordinato la realizzazione di iniziative editoriali, eventi sportivi e culturali, piattaforme web e social, spot video, documentari e quant’altro.

Tra il 2012 ed il 2013 ho approfondito e sistematizzato le mie competenze lavorando come responsabile dell’ufficio comunicazione di un’azienda che produce abbigliamento tecnico da alpinismo. Nel 2013 ho interrotto il rapporto di lavoro per terminare i miei studi magistrali in scienze filosofiche. Dal 2014 collaboro con un’agenzia di comunicazione.

Cosa mi piace:

  • la comunicazione etica
  • la pianificazione ben congegnata
  • le idee efficaci
  • le situazioni win-win

Cosa NON mi piace:

  • la comunicazione menzognera e la pornografia comunicativa
  • il pressapochismo
  • le idee (mal) scopiazzate o non sviluppate
  • le situazioni di sfruttamento

Competenze

Cosa so fare

  • Filosofia (specialmente filosofia morale, etica applicata, bioetica, intercultura e filosofia della scienza).
  • Project planning e management (analisi, strategie integrate, eventi, campagne, web, …)
  • Collaborare con altri professionisti (non si può essere bravi a fare ogni cosa!)
  • Fotografia e video (produzione, postproduzione, montaggio, regia)
  • Brand identity (loghi, payoff, disciplinari d’uso, versionamenti, …)
  • Grafica a stampa (stationery, manifesti, volantini, pieghevoli, brochure, personalizzazione gadget, vele, roll-up, …)
  • Copywriting (profili aziendali, testi web, schede prodotti, testi per materiale a stampa, reportages, social media …)
  • Sviluppo web

Cosa so usare

  • La testa
  • La programmazione per obiettivi
  • La suite Adobe (Photoshop, Indesign, Illustrator, Lightroom, Premiere, After Effects)
  • WordPress
  • Social network (Facebook, Twitter, G+)
  • Google analytics

Esperienze

Curriculum professionale superveloce – per tutto il resto c’è linkedin

10484545_1112313758796923_6316083023041607426_oNel 2017 ho pubblicato il libro “Hestia. Come sopravvivere alla fine del mondo (o quantomeno del proprio)“, un incrocio tra narrativa filosofica e memorialistica dalla prospettiva del fine vita.

Nel 2016 ho tenuto il talk “Silenzio!” durante TEDx Trento.

 

10484545_1112313758796923_6316083023041607426_oNel 2015 ho pubblicato il libro “Il dono nelle donazioni. Una prospettiva bioetica“, un saggio dedicato alle donazioni di sangue, organi, midollo osseo.

81Nel 2015 ho tenuto un corso di formazione sugli aspetti bioetici delle donazioni anatomiche per il personale di Fondazione Banca degli Occhi

Simbolo_Nuovo_SemplificatoNel 2014 ho curato la realizzazione di tutto il materiale di comunicazione della lista civica “Bassano per tutti” necessario alla campagna elettorale per le elezioni comunali.

Senza-titolo-2Dal 2014 collaboratore esterno di Officine Micrò (realizzazione video, foto, identità aziendali, esecutivi grafici).

Senza-titolo-2Dal 2012 al 2013 responsabile comunicazione di TASCI srl – azienda licenziataria del marchio Montura.

logoNel 2012 ho collaborato con Erri de Luca alla realizzazione del libro e del film “Il turno di notte lo fanno le stelle”, prodotto da OH!PEN e distribuito da Feltrinelli.

Senza-titolo-1Nel 2011 ho intervistato e fotografato i Bastard Sons of Dioniso, Tania Cagnotto, Federica Dallapè e Daniela Merighetti per realizzare il progetto editoriale “Vite di ADMO“.

logo-cfl-disegnatoDal 2010 project management di Climb For Life.

Senza-titolo-1Dal 2009 collaborazioni continuative con ADMO – associazione donatori di midollo osseo (incontri di sensibilizzazione, incontri di formazione, copywriting, foto, video, grafica, …)